HUMAN MACHINE: in uscita il secondo EP “146” su Connaisseur Recordings

L’anno bisestile è un anno solare in cui avviene la periodica intercalazione di un giorno aggiuntivo nell’anno stesso.

Un accorgimento utilizzato in quasi tutti i calendari solari (quali quelli giuliano e gregoriano) per evitare lo slittamento delle stagioni: ogni 4 anni accumulerebbero un giorno in più di ritardo. Per correggere questo slittamento, agli anni “normali” di 365 giorni (ogni 4 anni) si intercalano gli anni “bisestili” di 366: il giorno in più viene inserito nel mese di febbraio, che negli anni bisestili conta 29 giorni anziché 28. In questo modo si può ottenere una durata media dell’anno pari a un numero non intero di giorni. “Fonte Wikipedia”

Per questo insolito giorno, gli Human Machine hanno pensato bene invece di “intercalare” l’uscita del loro secondo EP146” niente di meno che su Connaisseur Recording, una delle label più rispettate della scena elettronica contemporanea, che proprio quest’anno compie 10 anni di attività.

humanmach-e1455309892422

Dietro questo nuovo progetto iniziato poco più di un anno fa: 4 giovani ragazzi siciliani, Musumeci, Pavi, Sisio e Simeone, un EP uscito lo scorso marzo su EngraveBlack Mechanism“, che già faceva intendere che i ragazzi non “stavano mica a pettinà bambole”, e un paio di tracce ancora inedite portate a spasso in giro per il mondo, già da diversi mesi, da mostri sacri come Dixon, Ame e simili.

Niente male per un progetto nato fra amici che volevano divertisi un po’ in studio, e se il buongiorno si vede dal mattino nei prossimi mesi ci sono altissime probabilità di incrociare il nome degli Human Machine in molte tracklist e charts e scusate se non parliamo di classifiche, cosa che peraltro non amiamo.

Fra i quattro, Musumeci non è nuovo della famiglia Connausseir, su cui ha già editato un EP, diversi singoli e qualche remix, uno dei volti più freschi nel panorama della techno, che ha già messo a segno uscite su Dynamic, My Favorite Robot, Off Recording e Compost, oltre a diverse collaborazioni, Lehar, Olderic, The Element, Ost & Kjex.

Certo è davvero insolito nel panorama della clubbing mondiale trovare quartetti, non parliamo di band badate bene, ma di quattro umani che devono riuscire a far convivere i diversi background, stili e le sensibilità dei vari singoli. Questione di chimica potremmo dire, oppure parliamo davvero di “macchine” diversamente programmate, una cosa è certa, l’algoritmo funziona, e anche bene, Human Machine sembra essere il perfetto esempio della sintesi fra la sensibilità umana e il processore.

Il dono della sintesi è questione di stile e gli Human sembrano averlo nel sangue, il risultato lo potete già ascoltare negli arpeggi di “146“, il singolo da cui prendono il titolo l’EP e il video che da oggi potete apprezzare su VEVO, realizzato dalla None Collective, con il supporto di un bel po’ di amici.

Insomma l’attesa è finita e la curiosità è tanta, ma finalmente ci siamo, l’uscita è alle porte e potremmo finalmente capire se questo nuovo progetto potrà dire la sua nella scena elettronica.

Noi ce lo auguriamo e lo auguriamo anche a loro.

Clicca qui per ascoltare il singolo di “146”.

146

(Visited 342 times, 1 visits today)

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *