OSS16 presenta i primi nomi: Antico, Clap! Clap!, Go Dugong, Felix Laband

Abbiamo atteso qualche settimana e finalmente è arrivato: il primo annuncio della line-up della terza edizione dell’ Ortigia Sound System Festival, quello che molti aspettavano per coccolare la piacevole idea di trascorrere qualche giorno di vacanza in uno dei posti più belli e affascinanti della Sicilia.

Ortigia, culla di culture e popoli differenti, è senza dubbio il vero palco della manifestazione, uno stage che non ha bisogni di filtri e che racconta la sua storia attraverso la pietra e i paesaggi, e che attraverso il festival tenta di raccontare la musica contemporanea ed esplorare i confini.

Questa in sintesi l’idea degli organizzatori del Festival, arrivato alla sua terza edizione, e che quest’anno sarà ricco di appuntamenti e novità, ma andiamo per ordine.

Ortigia_dall'alto

Partiamo allora dai nomi appena annunciati: Antico, Clap! Clap!, Go Dugong e Felix Laband.

Consentiteci una piccola premessa. Quando si tenta di rappresentare l’idea del festival attraverso la musica non è mai semplice trovare il filo conduttore che possa associare i diversi artisti, legarli alla location e al concept della manifestazione, il più delle volte si rischia di essere banali o stucchevoli. Il più delle volte le belle idee e le premesse si scontrano con le esigenze economiche di sostenibilità dei festival e si finisce per proporre nomi che invece di esprimere contenuti, esprimono più like nelle loro pagine facebook con la tenue speranza di fare più presenze.

Anche la stessa idea di festival è sempre più legata alla lunghezza delle line-up e meno all’esperienza dell’utente-spettatore, questo rapporto per noi non è direttamente proporzionale, e consentiteci allora di dire che l’OSS sembra aver raggiunto la piena maturità e consapevolezza dei propri mezzi.

ortigiasoundsystem-edz14-4

L’Ortigia Sound System Festival non ha nessuna voglia di mainstream, rimane ancorato alle sue origini con il nuovo progetto di Antico a far gli onori di casa, ripropone il live di Go-Dugong ambasciatore dell’OSS nelle preview che hanno preceduto il festival, butta giù la bomba Clap! Clap! e ci coccola con il sudafricano Felix Laband.

Progetti musicali che superano le barriere sonore delle loro terre natie per scoprire o riscoprire le radici di un suono capace di parlare alle orecchie del mondo intero.

C’è tanto afro in questa line-up, ma in fondo siamo in Sicilia, il sud dell’Europa come direbbero in tanti o in nord-Africa come piace dire ad alcuni.

A differenza degli anni precedenti, lo spazio temporale entro cui si svolgerà la manifestazione è di 7 giorni. Una settimana che non sarà solo un percorso sonoro, ma un’occasione di dialogo tra diverse arti.

Il programma è stato infatti ampliato integrando nuove locations e attività, tra cui il mercato San Salvario Emporium che porterà sull’isola una delle shopping experience più interessanti d’italia, con all’interno – oltre al market – numerosi talk e djset.

Nell’attesa del prossimo annuncio, godetevi queste due bellissime e romantiche righe apparse nel comunicato odierno dell’OSS16:

“Sta sorgendo un nuovo sole sull’isola di Ortigia e con esso i primi raggi illuminano gli attori e i paesaggi di una terra dalla storia millenaria”.

 

(Visited 146 times, 1 visits today)

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *